FAQ - Domande ricorrenti

 

 

  Come è nata la tua passione per la scrittura? E quando hai iniziato a scrivere?

La passione per la scrittura è nata molti anni fa, da studente universitario; affascinato dalle tante letture fatte e desideroso di imitare questa suprema arte, mi cimentai dapprima con qualche storia breve. Poi, come spesso accade, la voglia di elaborare un vero e proprio romanzo, più articolato ed esteso, mi portò all'ideazione della "Vendetta di Efesto". Da quel momento in poi, non ho più smesso...  

  Perchè un ingegnere scrive romanzi?

 

Gli ingegneri non sono, come a volte si vuole far credere, dei "semplici" (ed aridi) tecnici. Al pari di tutti gli altri, coltivano le loro passioni e tra queste, per alcuni, vi è la scrittura creativa. Nel mio caso particolare, poi, dopo intere giornate trascorse al lavoro occupandomi di questioni tecniche (nell'ambito informatico), scrivere di fatti verosimili ma non veri, frutto della mia fantasia, è un modo per distaccarmi dal pur affascinante mondo dei numeri... 

 

 

Di solito, in quali momenti della giornata scrivi?

 

 

Non ho una regola prestabilita... Tuttavia, essendo impegnato professionalmente, i momenti più proficui sono la sera (prima che il sonno abbia la meglio...) o il pomeriggio dei week-end.

 

 

Cosa ti spinge a scrivere un libro?

 

 

Due cose su tutte: una buona storia da raccontare e un messaggio forte da lanciare al lettore. Personalmente, infatti, credo che anche un romanzo, per quanto fantasiosa possa essere la sua trama, debba sempre essere ispirato da un messaggio forte che l'autore ritiene di voler esprimere. Così è stato per i miei libri fin quì. Nella "Vendetta di Efesto" desideravo soffermarmi sul pregiudizio, troppo spesso presente, dei settentrionali nei confronti dei meridionali; in "Linea 1 - Reazione Mortale", invece, intendevo porre un forte accento sulla questione energetica in Italia con una particolare riflessione su un possibile ripensamento al nucleare (oggi divenuto di forte attualità...). In entrambe i casi, comunque, questi messaggi sono stati espressi utilizzando l'espediente di trame fantasiose e, spero, avvincenti.

 

 

A cosa stai lavorando ora?

 

 

Alla scrittura di articoli per riviste e quotidiani on-line. Dopo la fortunata trilogia di romanzi, infatti, mi piace molto attualmente commentare i fatti del momento o scrivere brevi articoli di riflessione su riviste on-line. Da Maggio 2013 sono diventato, tra l'altro, uno degli autori del seguitissimo quotidiano on-line FAN PAGE, dove ho una rubrica personale 

 

Quale è il tuo traguardo più ambito in ambito lettarario?

 

Credo sia comune a molti scrittori, se non tutti... avere successo (sia di vendite che di critica) e poi, personalmente, riuscire un giorno a far si che un mio romanzo possa diventare un film... 

 

 

 

HOME PAGE