UniversitÓ

                  

 Ingegneria delle Telecomunicazioni

 Orientamento : Telematica

 

Il campo delle Telecomunicazioni Ŕ oggi giorno in fortissima espansione. Si pensi solo a quanto la tecnologia del settore sta offrendo: oltre alla tradizionale televisione (analogica), al "vecchio" telefono fisso e alla comunissima radio, si Ŕ passati alla telefonia radiomobile (prima analogica e poi digitale), alle reti di calcolatori (come Internet) e alla televisione satellitare.
Tutto ci˛ ha consentito di  facilitare e ampliare in modo massiccio la  possibilitÓ delle persone di comunicare tra loro. Si pensi, ad esempio, alla comoditÓ, efficienza e rapiditÓ della posta elettronica  e la si paragoni alla lentezza e incertezza della posta tradizionale. Si pensi ancora all'importanza di essere raggiungibili ovunque (se lo si vuole) mediante il telefono cellulare e si provi a farne a meno.
Come sosteneva giustamente Aristotele, l'uomo Ŕ un "animale sociale" e, si potrebbe proseguire dicendo che lo strumento per arrivare alla socializzazione Ŕ proprio la Comunicazione.
Quest'ultima, nei casi in cui le persone sono lontane tra loro, diventa realtÓ solo se si dispone degli apparati e delle tecnologie in grado di creare il 
collegamento.  

E' per conoscere  e approfondire tale settore della tecnologia, ovvero dell' e
lettronica applicata alla comunicazione, che Giancarlo Avolio decide di iscriversi a questo corso di laurea. In particolare, poi, orienta il suo piano di studi alla telematica, che Ŕ la branca delle telecomunicazioni che si occupa dello studio delle reti (di telefoni, di computer...).
Si tratta di un settore interessantissimo che sta a cavallo tra le telecomunicazioni e l'informatica. 
Gli esami sostenuti all'universitÓ sono elencati in dettaglio nel seguito.
Tesi di laurea in Sistemi Informativi, in cui Giancarlo Avolio ha approfondito lo studio di una metodologia basata sul modello concettuale dei dati per progettare e implementare applicazioni web dinamiche, ovvero interfacce web a basi di dati.
Lo strumento utilizzato, che consente una modellazione concettuale dell'ipertesto attraverso primitive di natura grafica ed intuitiva, Ŕ il nuovo linguaggio
WebML (Web Modelling Language), supportato, tra l'altro, da un ambiente software CASE in commercio,  WebRatio. Con la modellazione concettuale tipica di WebML e l'utilizzo del tool WebRatio, Ŕ possibile la generazione automatica del codice (template HTML con istruzioni lato server JSP), con evidente riduzione di tempi e costi di progettazione (oltre che la produzione di ipertesti altamente scalabili e manutenibili).

voto finale: 105/110
 

Approfondimento Tesi     


I Anno


Analisi Matematica I
Fisica Generale I
Chimica
Geometria e Algebra
Fondamenti di Informatica I

II Anno


Analisi Matematica II
Fisica Generale II
Economia ed Organizzazione Aziendale
Fondamenti di Informatica II
Fisica Tecnica

III Anno


Elettrotecnica
Metodi Matematici per l'Ingegneria
Teoria dei Sistemi
Campi Elettromagnetici I
Elettronica I
Teoria dei Segnali
Prova di Inglese (tecnico)

IV Anno


Campi Elettromagnetici II
Comunicazioni Elettriche
Misure Elettroniche
Calcolatori Elettronici
Elettronica II
Trasmissione Numerica
Reti di Telecomunicazioni

V Anno


Sistemi di Telecomunicazione
Reti di Calcolatori
Impianti di Elaborazione
Ricerca Operativa
Optoelettronica
Sistemi Informativi

 

HOME PAGE